Aggionamento il 20/08/2016
Il Nome eterno di Yahweh.pdf
Documento Adobe Acrobat 160.7 KB
EL NOMBRE DEL ETERNO EN SUS TRES ALEFATOS HEBREOS Y SU ABREVIACION Yàh
EL NOMBRE DEL ETERNO EN LOS TRES ALEFATO
Documento Adobe Acrobat 125.8 KB

יהוה אֵל עוֹלָם

YAHWEH  L’ELOHIM  ETERNO

Il suo Nome è nella Eternità.

Is . 6:1

 בִּשְׁנַת־מוֹת הַמֶּ֣לֶךְ עֻזִּיָּהוּ וָאֶרְאֶ֧ה אֶת־אֲדֹנָי יֹשֵׁב עַל־כִּסֵּא רָם וְנִשָּׂא  וְשׁוּלָיו מְלֵאִים אֶת־הַהֵיכָֽל׃

Is. 6:2 שְׂרָפִים עֹמְדִים׀ מִמַּעַל ל֔וֹ שֵׁשׁ כְּנָפַיִם שֵׁשׁ כְּנָפַיִם לְאֶחָד בִּשְׁתַּיִם׀ יְכַסֶּה פָנָיו וּבִשְׁתַּיִם יְכַסֶּה רַגְלָיו וּבִשְׁתַּיִם יְעוֹפֵֽף׃

Is. 6:3 וְקָרָא זֶה אֶל־זֶה וְאָמַר קָדוֹשׁ׀ קָדוֹשׁ קָדוֹשׁ יהוה צְבָאוֹת מְלֹא כָל־הָאָרֶץ כְּבוֹדוֹ׃

1 Nell’anno della morte del re Uzzyah, io vidi Adonai assiso sopra un trono alto, molto elevato, e i lembi del suo manto riempivano il tempio. 2 Sopra di lui stavano dei serafini, ognun de’ quali aveva sei ali: con due si copriva la faccia, con due si copriva i piedi, e con due volava. 3 E l’uno gridava all’altro e diceva: Kadosh (Santo), Kadosh (santo), Kadosh (santo) è YAHWEH degli eserciti! Tutta la terra è piena della sua gloria! 

 


א וְאַחֲרֵי־כֵן שָׁמַעְתִּי קוֹל גָּדוֹל כְּקוֹל הָמוֹן רַב בַּשָּׁמַיִם

קרִֹאים הַלֲלוּיָהּ הַתְּשׁוּעָה וְהַתִּפְאֶרֶת וְהָעזֹ לַיהוה אֱלֹהֵינוּ׃

Dopo queste cose udii come una gran voce d’una immensa moltitudine nel shamayim (cielo), che diceva: AleluYàH! La salvazione e la gloria e la potenza appartengono a Yahweh nostro Elohim (Dio); (Apocalisse 19:1)

ד וְעֶשְׂרִים וְאַרְבָּעָה הַזְּקֵנִים וְאַרְבַּע הַחַיּוֹת נָפְלוּ

עַל־פְּנֵיהֶם וַיִּשְׁתַּחֲווּ לֵאלֹהִים הַיּשֵׁב עַל־הַכִּסֵּא

וַיּאֹמְרוּ אָמֵן הַלֲלוּיָהּ׃

 

4 E i ventiquattro anziani e le quattro creature viventi si gettarono giù e adorarono Elohim che siede sul trono, dicendo: Amen! AleluYàH! (Apocalisse 19:4)

 

 

 

IL Nome di יהוה YAHWEH nostro אֱלֹהִים Elohim non si trova nelle Bibbie tradizionale perché l'hanno sostituito con Iddio o con il titolo onorifico come Signore, con il aggettivo qualificativo di Eterno e anche lo hanno sostituito con il nome di  Geova secondo la traduzione Masoretica. Abrahamo, Issaco e Giaccobe conoscevano Il Nome di Nostro אֱלֹהִים Elohim יהוה YAHWEH, prima che  יהוה YAHWEH si manifestasi come: שַׁדַּי  אֵל El-Shaddaj (il Dio onnipotente), infatti  Abrahamo aveva novantanove anni quando יהוה YAHWEH gli apparve e gli disse: Io  שַׁדַּי  אֵל El-Shaddaj (il Dio onnipotente), cammina nella mia presenza e sii integro....(Genesi 17:1-19)

 

Nella Scrittura vediamo che Giacobbe conosceva il Nome di יהוה YAHWEH ed anche l'attributo di  שַׁדַּי  אֵל El-Shaddaj (il Dio onnipotente) per la testimonianza d'Abramo e di Issaco suo Padre, prima di avere un incontro con יהוה YAHWEH; per quello quando Issaco gli chiese  a suo figlio: Come hai fatto a trovarne così presto, figlio mio?. Egli rispose: Perché  יהוה YAHWEH, אֱלֹהֶיךָ il tuo Elohim, l’ ha fatta venire a me.

 

Il popolo d'Israele in Egitto conosceva il Nome di יהוה YAHWEH ed anche l'attributo di  שַׁדַּי  אֵל El-Shaddaj (il Dio onnipotente)perché loro conoscevano la storia di come יהוה YAHWEH aveva scelto loro come il Suo popolo: prova di questo erano i nomi che avevano tra il popolo d'Israele, ad esempio Ammishaddaj era il padre di Achiezer uno della tribù di Dan, quando Mosè fece il censimento per l'ordine di יהוה YAHWEH nel secondo anno della loro uscita dalla terra d'Egitto ( Numeri 1:1-20),  Ammishaddaj vuol dire popolo di Shaddaj).

 

Lo stesso Mosè conosceva il Nome di יהוה YAHWEH ed anche l'attributo di  שַׁדַּי  אֵל El-Shaddaj (il Dio onnipotente), Mosè anche sapeva che il nome  יַהוּדָה Yahudah voleva dire: Onorato sia יהוה YAHWEH.Mosè sapeva questo prima di avere il suo incontro con יהוה YAHWEH il suo Elohim; infatti la Scrittura dice:Or egli pensava che i suoi fratelli intenderebbero che Elohim [יהוה] (Dio) li voleva salvare per mano di lui; ma essi non l’intesero.

 

[Quando il popolo di Israele sarebbe entrato alla terra promessa dovevano portare le primizie..... il sacerdote doveva deporre i frutti del raccolto di fronte all'altare di יהוה YAHWEH, e poi dovevano pronunciare queste parole al cospetto di יהוה YAHWEH nostro Elohim:

Mio padre era un Arameo errante; scese in Egitto, vi stette come straniero con poca gente, e vi diventò una nazione grande, potente e numerosa. E gli Egiziani ci maltrattarono, ci umiliarono e c’imposero un duro servaggio. Allora gridammo a  יהוה YAHWEH, l'Elohim de’ nostri padri, e  יהוה YAHWEH udì la nostra voce, vide la nostra umiliazione, il nostro travaglio e la oppressione,  יהוה YAHWEH

 ci trasse dall’Egitto con potente mano e con braccio disteso, con grandi terrori, con miracoli e con prodigi (Deuteronomi 26:1.10)].

 

Allora quando Mosè ebbe questo incontro con יהוה YAHWEH anche gli rivolge  questa domanda a אֱלֹהִים Elohim ; Mosè rispose e disse: ‘Ma ecco, essi non mi crederanno e non ubbidiranno alla mia voce, perché diranno: יהוה YAHWEH non t’è apparso’.  

Poi nel versetto 5 del capitolo 4 Questo farai, disse יהוה YAHWEH, affinché credano che YAHWEH, l’Elohim dei loro padri, l’Elohim d’Abrahamo, l’Elohim d’Isacco e l’Elohim di Giacobbe t’è apparso’.

vediamo nel verseto13 del capitolo 3, E Mosè disse a אֱלֹהִים Elohim: ‘Ecco, quando sarò andato dai figliuoli d’Israele e avrò detto loro: אֱלֹהֵי אֲבוֹתֵיכֶם L’Elohim de’ vostri padri m’ha mandato da voi, se essi mi dicono: Qual è il suo Nome? che risponderò loro?’; la risposta è nel versetto 15, אֱלֹהִים Elohim disse ancora a Mosè: ‘Dirai così ai figliuoli d’Israele: יהוה YAHWEH, l’Elohim de’ vostri padriאֱלֹהֵי  l’Elohim d’Abrahamo, אֱלֹהֵי  l’Elohim d’Isacco וֵאלֹהֵי e l’Elohim di Giacobbe mi ha mandato da voi. Tale è il mio nome [יהוה] in perpetuo, tale la mia designazione per tutte le generazioni. e nel versetto 16 Il mandato: ‘Va’ e raduna gli anziani d’Israele, e di’ loro: יהוה Yahweh, אֱלֹהֵי אֲבֹתֵיכֶם Elohè avotechèm [Elohjm dei vostri padri], נִרְאָה אֵלַי nir’ah elài [m’è apparso] אֱלֹהֵי Elohè [Elohjm di] אַבְרָהָם Avrahàm, יִצְחָק Itz’ch̠ak [Isacco] וְיַעֲקֹב vᶱYa’akòv [e Giacobbe] m’è apparso, dicendo: Certo, io vi ho visitati, e ho veduto quello che vi si fa in Egitto; 

Allora cosa dire del versetto 2 e 3 del capitolo 6 dove molti cristiani inciampano nella parola per no accettare il Glorioso e Maestoso Nome [ יהוה YAHWEH]. Alcuni dicono senza investigare le Scritture: è un  nome che solo lo conosceva Mosè, altri dicono è un nome misterioso; altri dicono il nome non è importante, va bene tu lo puoi chiamare come vuoi ma la cosa importante è il messaggio, addirittura un pastor evangelico mi disse: ti proibisco di parlare in quel nome [YAHSHUA (YAHWEH-SALVA)].

tornando al versetto 2  e 3 del capitolo 6 Ed Elohim parlò a Mosè, e gli disse:

 ‘Io sono יהוה YAHWEH, e apparii ad Abrahamo, ad Isacco e a Giacobbe, [anche] come שַׁדַּי  אֵל El-Shaddaj (il Dio onnipotente); ma (forse) con  il mio nome YAHWEH non mi sono fatto conoscere da loro?  anche Mosè si conosceva il Nome perché conosceva l' storia del suo popolo. Però qui in questo incontro con Elohim יהוה YAHWEH, YAHWEH stava riassicurando ed incoraggiando a Mosè davanti al suo dubbio nel  primo incontro con faraone,  YAHWEH ricorda a Mosè  che Lui è  שַׁדַּי  אֵל El-Shaddaj (il Dio onnipotente) per le opere potenti  che stava per fare con Mosè in Egitto.

Cosa dire quando per la prima volta gli apparve YAHWEH a Giacobbe?

Ed ecco: YAHWEH gli stava davanti e disse: "Io sono יהוה YAHWEH, l'Elohim di Abrahamo tuo padre, e l'Elohim di Isacco. La terra sulla quale tu sei coricato la dare a te e alla tua discendenza............(Genesi 28:13-16)

e cosa dire quando Giacobbe per comandamento di יהוה YAHWEH  ritorna al suo paese e alla sua parentela prima d'incontrare Esaù suo fratello? come יהוה YAHWEH lo riassicura davanti a le sue paure che andavano al incontro con il suo fratello Esaù,  anche e  sui dubbi davanti alle benedizioni del suo padre Isacco e le promesse di יהוה YAHWEH? Ed Elohim gli disse: Io  שַׁדַּי  אֵל El-Shaddaj (il Dio onnipotente) sii fecondo e moltiplicati:..........(Genesi 28:1-5; Genesi 32; Genesi 35:9_15). Giacobbe invoca  יהוה YAHWEH chidendo protezione dal suo fratello Esaù: O Elohim di mio padre Abrahamo, Elohim di mio padre Isacco,  יהוה YAHWEH, che mi hai detto: ritorna al tuo paese e alla tua parentella e io ti faro del bene. (Genesi 32:10).

E pensare che la Scrittura disse: Chi avrà invocato il nome di יהוה YAHWEH sarà salvato!