I DIECI COMANDAMENTI CON LA PRIMA SCRITTURA EBRAICA I dieci comandamenti o meglio LE DIECI PAROLE in Ebraico sono il fondamento della torah, e su questa Legge reale è fundata la vita di chiunque ama a Yahweh come ci ha insegnato nostro Messia Yashua. Marco 10:17 Or com’egli usciva per mettersi in cammino, un tale accorse e inginocchiatosi davanti a lui, gli domandò: Maestro buono, che farò io per ereditare la vita eterna? 18 E Yashua gli disse: Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, tranne uno solo, cioè Elohìm (Iddio). 19 Tu sai i comandamenti: Non uccidere; non commettere adulterio; non rubare; non dir falsa testimonianza; non far torto ad alcuno; onora tuo padre e tua madre. 20 Ed egli rispose: Maestro, tutte queste cose io le ho osservate fin dalla mia giovinezza. 21 E Yashua, riguardatolo in viso, l’amò e gli disse: Una cosa ti manca; va’, vendi tutto ciò che hai, e dàllo ai poveri, e tu avrai un tesoro nel cielo; poi vieni e seguimi. 22 Ma egli, attristato da quella parola, se ne andò dolente, perché avea di gran beni. 23 E Yashua, guardatosi attorno, disse ai suoi discepoli: Quanto malagevolmente coloro che hanno delle ricchezze entreranno nel regno di Elohìm (Dio)! 24 E i discepoli sbigottirono a queste sue parole. E Yashua da capo replicò loro: Figliuoli, quant’è malagevole a coloro che si confidano nelle ricchezze entrare nel regno di Elohìm (Dio)